Moda contemporary e street

White lancia White Street Market e l'intesa con Project New York

White Man&Woman, di scena da domani al 18 giugno nel Tortona district, lancia una nuova collaborazione, quella con Project New York, il salone Usa dedicato alla moda uomo organizzato da Ubm Fashion.

La partnership, come spiegano dal salone milanese, vuole rafforzare la presenza nei mercati del menswear, «radunando trasversalmente brand, designer e rivenditori americani ed europei al fine di offrire, a ogni salone, un nuovo sguardo sul design internazionale».

Primo frutto della collaborazione è la partecipazione al White di giugno, in veste di special designer, del marchio newyorchese Abasi Rosborough disegnato dal duo Greg Rosborough e Abdul Abasi (nella foto, un look inverno 2018). 

Special guest di questa edizione è invece Matthew Miller, vincitore del Woolmark Prize per il menswear nell'edizione 2017/2018. Sagittaire A - un collettivo di creativi operanti tra Parigi e la Cina - è stato scelto come special project.

Complessivamente saranno 180 le label in vetrina, il 60% delle quali estere, su una superficie di oltre 12mila metri quadrati.

Negli spazi dell'ex-Ansaldo-Base (con un'appendice in Tortona 27, nel garden) debutta inoltre il nuovo format White Street Market: un evento business&consumer creato in collaborazione con Paolo Ruffato (fondatore di Probeat Agency) e Walter D'Aprile (co-fondatore e ceo di Nss factory). Il focus è lo streetwear rappresentato da marchi come adidas Originals, Patagonia, Sergio Tacchini, G-Shock, Fair Play La Martina e Obey. Il suo programma, sviluppato in base ai temi della "subculture" e della sostenibilità, prevede tra il 16 e il 18 giugno una serie di talk, workshop, docu-film, tornei e altre competizioni, party, mostre e persino sessioni di yoga.

e.f.
stats