moda e cultura

Scala: Dolce e Gabbana nuovi soci. Sosterranno il teatro con 600mila euro

Gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono tra i nuovi soci fondatori sostenitori del Teatro alla Scala. L'annuncio è arrivato ieri, 14 dicembre, in occasione del consiglio di amministrazione. Secondo lo statuto per diventare fondatori e sostenitori è richiesto il versamento di 600mila euro in un periodo non inferiore ai 5 anni.

 

Da sempre assidui frequentatori e amanti del teatro milanese, i due designer nel gennaio scorso avevano scelto il foyer Toscanini per presentare la loro collezione di alta moda. Il connubio con il tempio della musica è proseguito attraverso il sostegno agli studi per 20 allievi della Scuola di ballo dell'Accademia della Scala e con gli allestimenti floreali del palco reale.

 

Solo pochi giorni fa, in occasione della prima alla Scala 2015 del 7 dicembre, le vetrine dello store del brand di via della Spiga 2 hanno ospitato abiti storici e i costumi di scena di una delle più famose e amate cantanti liriche di tutti i tempi, Renata Tebaldi. Nelle settimane che anticipano il periodo natalizio, il foyer del Piermarini ospita inoltre uno speciale albero di Natale firmato Dolce&Gabbana (foto).

 

 

«La scelta di diventare fondatori sostenitori del Teatro alla Scala di Milano - hanno spiegato gli stilisti - è stata la naturale evoluzione di un rapporto ormai consolidato, un gesto d'amore e di riconoscenza per un'istituzione simbolo della cultura italiana in tutto il mondo. Siamo felici di poter dare il nostro supporto, di poter contribuire alla valorizzazione di un simbolo insostituibile di arte e cultura».

 

«La decisione di Dolce&Gabbana di garantire alla Scala un sostegno istituzionale, assumendo il ruolo di 'fondatori sostenitori', corona una collaborazione che si è fatta sempre più stretta e proficua e sancisce il legame tra due portavoce riconosciuti dell'eccellenza e della bellezza italiane nel mondo», ha dichiarato il sovrintendente Alexander Pereira.

stats