Nel 2021 anche utile netto record

Rivelati i ricavi di Balenciaga: 1,189 miliardi di euro dagli 826 milioni del 2020

Nei conti ufficiali del gruppo Kering il fatturato di Balenciaga è raggruppato insieme a quelli di Alexander McQueen e Brioni sotto la voce Autre Maisons: nel 2021, su ricavi complessivi pari a 17,64 miliardi di euro - di cui quasi 10 ascrivibili a Gucci e 2,5 a Saint Laurent -, questi tre brand hanno realizzato complessivamente 3,26 miliardi.

Ora però si alza il velo su Balenciaga, che secondo le ricerche di FashionNetwork.com nel 2021 ha totalizzato un giro d’affari di 1,189 miliardi di euro, in aumento del 44% rispetto al 2020 (826 milioni) e decisamente superiore anche a quello del 2019 (927 milioni). Una cifra realizzata in gran parte fuori dalla madrepatria, dove le vendite sono state solo di 55 milioni di euro, dai passati 44 milioni. Impennata anche dell’utile netto, pari a 222 milioni, dai precedenti 66 milioni.

Risultati che spingono la casa madre a investire sul brand, che durante la pandemia ha preso il controllo diretto dell’e-commerce, potenziando in parallelo la rete retail (che secondo il sito conta attualmente circa 50 punti vendita gestiti direttamente in Nord America, circa 60 in Europa e oltre 160 nell’Asia Pacifico), a discapito del wholesale: in quest’ottica si inseriscono l’apertura di un monomarca focalizzato sulla haute couture in avenue George, 10 a Parigi e nuove location all’aeroporto di Sydney.

Filiali sono state aperte in Danimarca, Repubblica Ceca e recentemente in Belgio, mentre ha preso il via una joint venture in Qatar e nei mesi scorsi è stato siglato un accordo con Reliance Brands Limited. FashionNetwork.com ricorda che Balenciaga ha anche cambiato quartier generale nella capitale francese, da rue de Sevres a un edificio di quattro piani, per un totale di oltre 3.850 metri quadri, in rue Vaneau, anche in seguito all’ampliamento dell’organico, che nella struttura principale è salito da 518 a 601 dipendenti.

Nella foto, la recente sfilata della griffe, provocatoria come è nello stile del direttore creativo Demna. Lo stilista ha assunto il ruolo nel 2015, succedendo ad Alexander Wang che lo aveva mantenuto per soli due anni.

 

 

A cura della redazione
stats