Nel mirino le grandi capitali

Mackage: al traguardo del 20 anni progetta il primo store in Europa

Per la prossima stagione calda Mackage invita tutti a un trekking indoor/outdoor: un'avventura in una giungla urbana in cui la moda va sempre più a braccetto con la funzionalità. La label canadese di piumini, al traguardo dei 20 anni, cresce double digit e fa passi da gigante in Europa, dove il turnover progredisce al ritmo del 60%. I tempi sono maturi per l'opening del primo monomarca.

 

Lo raccontano a fashionmagazine.it i due creative director del brand, Eran Elfassy ed Elisa Dahan: «Abbiamo voluto interpretare il concetto di giungla urbana con un punto di vista moderno, con un occhio attento alla funzionalità, che vuol dire membrane protettive, capi water repellent e windproof, cappucci foderati in nylon per non bagnarsi quando piove e dettagli all'insegna della praticità».

 

Altro focus della collezione sono i voli notturni, che evocano un'idea di energia e di velocità, per proposte al tempo stesso atletiche, funzionali ed eleganti, che scelgono tonalità accese come il rosso, l'arancio e il turchese traendo ispirazione dalle luci al neon degli aeroporti.

 

«Lo stand a Pitti Uomo ci ha consentito di essere percepiti nel giusto modo, per condividere la vera essenza del marchio - spiegano Elfassy e Dahan, che da quest'anno hanno scelto spazi più grandi al salone per presentare la collezione -. Strategico è anche il nuovo logo, più visibile e al tempo stesso discreto, sofisticato ed elegante. Un elemento di riconoscimento importante per i nostri giacconi».

 

La label corre: «Il turnover cresce a livello globale del 45% anno su anno e in Europa addirittura sfiora il +60% - spiegano i due creativi -. Il mercato americano è ancora in fase di evoluzione. Qui inaugureremo entro l'anno sei nuovi store, che porteranno le nostre insegne monomarca a un totale di 18».

 

«In Europa - proseguono - puntiamo inoltre a incrementare la nostra presenza negli store, tramite corner e shop in shop, come abbiamo fatto in America. Parliamo di insegne del livello di Harrods, Galeries Lafayette, LuisaViaRoma».

 

Intanto il duo Elfassy-Dahan è pronto a partire con una strategia retail: «Entro la prossima Fall inauguriamo un pop up a Londra, a cui faranno seguito vetrine permanenti nelle città più grandi come Parigi, Londra, Milano e Monaco. Stiamo cercando la giusta location: siamo pronti, ma non vogliamo scendere a compromessi».    

c.me.
stats