In Nuova Aquitania

Chanel compra gli Ateliers de May e amplia lo staff

La maison Chanel investe ad Aulnay-de-Saintonge, un località di 1.350 abitanti che si trova presso il dipartimento della Charente Marittima, nella regione della Nuova Aquitania.

Come riportano i media francesi, la maison del lusso ha rilevato gli Ateliers de May, specializzati nella pelletteria e alla presidenza è stato nominato Bruno Pavlovsky, già presidente delle attività legate al segmento moda di Chanel (nella foto).

I dettagli dell’investimento non sono noti ma si sa che, con la nuova proprietà, i dipendenti dovrebbero aumentare da 80 a 300.

L’operazione si spiegherebbe con la necessità di soddisfare la crescente domanda di accessori in pelle del marchio del lusso, inoltre è in linea con la strategia della maison di favorire l'artigianato e il know-how francesi.

Chanel controlla già una serie di laboratori attraverso Paraffection, filiale creata nel 1997 per preservare e promuovere il patrimonio, le abilità artigianali e le manifatturiere della moda tra cui Lemarié, Lesage, Desrues e Massaro, che ogni anno vengono celebrati attraverso le sfilate Métiers d'art avviate quasi 20 anni fa da Karl Lagerfeld.

La prossima presentazione è in agenda il 7 dicembre al 19M, edificio triangolare di 25mila metri quadrati a nord-est di Parigi che ospita alcune delle eccellenze dell'artigianato di lusso di Chanel.

e.f.
stats