nessuna previsione sul fiscal year

Canada Goose sostenuto nel quarter da Cina mainland e digitale

Second quarter 2021 meglio del previsto per il brand di parka Canada Goose, con ricavi pari a 194,8 milioni di dollari canadesi, dai precedenti 294 milioni e un utile netto di 10,4 milioni (o 0,90 dollari per azione) contro i passati 60,6 milioni. Da segnalare il ritorno in territorio positivo da inizio pandemia del margine ebit.

Le stime degli analisti di Refinitiv sul fatturato si fermavano a 167,2 milioni di dollari canadesi. Come ha sottolineato il presidente e ceo Dani Reiss, la Cina mainland è tornata a crescere e il business digitale sta accelerando sempre più.

In particolare, nella Cina mainland le vendite direct to consumer hanno messo a segno un aumento di oltre il 30%, mentre a livello globale l'e-commerce è salito di più del 10%, con un settembre molto dinamico.

Da segnalare i 46,2 milioni di dollari canadesi registrati sul canale direct to consumer a livello generale (nello stesso periodo di un anno fa si parlava di 74,2 milioni) e gli oltre 218 milioni del wholesale, che nel 2020 totalizzava 118,5 milioni.

La società non fornisce previsioni sul fiscal year, a causa del clima troppo incerto.

 

a.b.
stats