NETCOMM FOCUS FASHION&LIFESTYLE

Varisco (Twinset): «I nuovi capi delle aziende come registi e sceneggiatori»

In uno scenario in cui tutto cambia, le aziende devono evolvere e per evolvere bisogna creare la giusta cultura all'interno dell'azienda. «Gli investimenti non bastano - ha spiegato al convegno milanese Alessandro Varisco, ceo di Twinset -. Ci vogliono i sistemi e occorre un approccio proattivo. Oggi i nuovi capi azienda non sono più ceo, che devono pensare alle leve del marketing o alle "quattro P", ma registi e sceneggiatori, per scrivere un copione dove i membri del management sono gli attori principali».

 

«Viviamo in un tempo in cui è vero tutto e il contrario di tutto - ha spiegato Varisco -. Fino a pochi anni fa se andava di moda il pantalone "New York" tutti lo volevano. Ora sfido chiunque a dire qual è il vero trend. In giro si trova di tutto. Assistiamo a una massificazione che è la morte della creatività. Una volta gli stilisti, grazie all'innovazione, creavano cose vere. Oggi tutto si è standardizzato. E questo vuol dire più difficoltà a ingaggiare il cliente».

 

«Adesso - ha proseguito - è più facile raccontare storie, ma il tema vero è trovare la storia giusta, affinché il cliente si riconosca». Un tempo invece le cose andavano diversamente: c'erano le campagne di comunicazione su determinati mezzi, si bilanciava il target, c'erano le sfilate e ci si muoveva in un mondo in cui ognuno aveva i suoi codici identificativi.

 

«Il digital ha creato una sorta di bazar - ha aggiunto -. La gente va sui siti e cerca gli abiti di cui ha bisogno per le diverse occasioni. E la filiera da monte a valle cambia, si trasformano le regole del retail e la maniera in cui un prodotto entra nei negozi, viene esposto e poi venduto».

 

Varisco ha definito Twinset una realtà a tre teste, digital, negozio e wholesale, con le difficoltà di gestione che ne conseguono:« Il wholesale adesso subisce la concorrenza da parte del fisico e del digital, quindi mettere d'accordo tutti è difficile. Basti pensare alla politica degli sconti, che vede molti marchi fare delle operazioni, soprattutto sul retail. Però, quando ci si confronta anche con i wholesaler, bisogna fare attenzione a non crearsi la concorrenza in casa propria».

 

«Bisognerebbe progettare delle piattaforme online dove ci sia anche uno spazio per i wholesaler, che sono molto importanti - ha concluso - perchè altrimenti si rischia di andare a fare concorrenza al ribasso».

c.me.
stats