Niente funerali per Kaiser Karl

Lagerfeld: le ceneri saranno disperse con quelle della madre e del dandy nero

fendi
fendi

Karl Lagerfeld non avrà funerali pubblici, né una sepoltura. È stato lo stesso Kaiser a deciderlo: verrà organizzata solo una celebrazione privata durante la quale le sue ceneri verranno disperse insieme a quelle della madre e del grande amore.

In base alle volontà dello stilista, riportate oggi da Le Monde, si procederà con la cremazione e la dispersione delle ceneri unite a quelle della madre, che aveva custodito sin dal giorno della sua morte, e a quelle di Jacques de Bascher, il dandy nero, scomparso nel 1989 e grande amore mai scordato da Lagerfeld.

Le disposizioni del direttore creativo di Chanel e Fendi erano molto chiare e prevedevano che anche le ceneri di Choupette fossero mischiate alla sue, nel caso in cui la sua gatta fosse morta prima di lui.

Le sue volontà saranno così rispettate, lasciando deluso chi immaginava una cerimonia di addio solenne. Da sempre grande oppositore dell’idea di funerale, «una processione di lacrime e abiti neri di cattivo gusto», Karl sognava di «scomparire come fanno gli animali della foresta vergine».

Lagerfeld, scomparso all'età di 85 anni, in occasione della morte a del cantante francese  Johnny Hallyday e dei suoi funerali kolossal aveva detto alla rivista Numéro: «Che orrore, non voglio essere seppellito. Piuttosto muoio».

an.bi.
stats