Niente licenziamenti

La Perla: raggiunto un accordo per gli esuberi

Scattano la cassa integrazione straordinaria e incentivi all’esodo per le 126 lavoratrici in esubero nello stabilimento La Perla di Bologna, dove lavorano circa 500 persone.

Questo grazie a un’intesa trovata martedì sera dopo un confronto in Regione Emilia Romagna con l’assessore alle Attività produttive Palma Costi, che ha coinvolto la proprietà dell’azienda di lingerie di alta gamma (la società d'investimento Tennor Holding), l'agenzia regionale per il Lavoro della Città metropolitana di Bologna e i sindacati.

Successivamente l’accordo è arrivato a Roma, sul tavolo del ministero del Lavoro, che ha dato l’ok alla cassa integrazione per 65 addette, legata alla cessazione del ramo d'azienda che si occupava di ready-to-wear.

Attraverso l'agenzia regionale per il Lavoro la Regione vuole a mettere in campo azioni di ricollocazione per le dipendenti che ne avranno bisogno.

e.f.
stats