nomine

L'ex Chanel Maureen Chiquet nel board di Canada Goose

Maureen Chiquet, per quasi un decennio global ceo di una griffe blasonata come Chanel, entrerà nel board come direttore indipendente di Canada Goose. Il marchio canadese, che intorno ai parka ha costruito una linea completa di abbigliamento, si prepara anche a due nuovi opening e al potenziamento dell'e-commerce in Europa.

 

Classe 1963, veterana nell'industria della moda con oltre 30 anni di esperienza, Maureen Chiquet prima di approdare da Chanel come global ceo (dal 2007 al 2016) ha lavorato presso la stessa griffe come direttore operativo e presidente di U.S. Operations e passato 15 anni presso Gap Inc., contribuendo al lancio del marchio Old Navy e a portarlo a 5 milioni di vendite in cinque anni, prima di diventare - nel 2002 - presidente di Banana Republic.

 

Attualmente Chiquet lavora come membro del consiglio di amministrazione alla New York Academy of Art e alla Yale Corporation ed è anche membro della Yale University, dove ha conseguito una laurea in letteratura.

 

Fondata a Toronto nel 1957, Canada Goose - che conta 1.700 dipendenti in tutto il mondo - è in piena espansione, soprattutto nel Vecchio Continente: recentemente la società ha annunciato l'apertura di due nuovi punti vendita, a Chicago e a Londra.

 

I ricavi 2016 si sono attestati a circa 265 milioni di euro, in aumento di quasi il 39%.

 

Il monomarca londinese sarà il primo negozio europeo della griffe, oltre che il più grande, e aprirà i battenti il prossimo autunno in Regent street.

 

In parallelo si amplierà anche il network di e-shop, già presenti in Canada, Stati Uniti, Regno Unito e Francia, coinvolgendo sette nuovi Paesi: Germania, Svezia, Paesi Bassi, Irlanda, Belgio, Lussemburgo e Austria.

 

stats