nomine

Massimo Piombini (ex Valentino) ceo di Balmain

Si apre un nuovo capitolo per Balmain. Ai vertici della griffe nell'orbita di Mayhoola Group sale Massimo Piombini, ex Valentino. Il manager prende il posto di Emmanuel Diemoz e lavorerà fianco a fianco con il direttore creativo Olivier Rousteing.

 

Piombini, già membro del board di Balmain, lascia la poltrona di direttore commerciale worldwide di Valentino (a sua volta nel portfolio brand degli emiri del Qatar) e assume l'incarico con effetto immediato.

 

In un'intervista esclusiva a wwd.com, Piombini e Rousteing spiegano che collaboreranno in primis per la definizione di un nuovo concept per i monomarca Balmain, l'espansione globale del network retail -  composto per ora da 16 negozi - e la crescita delle diverse categorie di prodotto.

 

Attualmente il business è trainato per l'80% dalle vendite wholesale: l'obiettivo del nuovo ceo è di abbassare questa percentuale al 55-60% nei prossimi cinque anni e, in contemporanea, sviluppare il côté retail, arrivando a quota 30-35 store.

 

Quanto a Diemoz, con cui la maison ha visto crescere le proprie vendite del 25% tra il 2013 e il 2015, lascia la società dopo diversi anni all'insegna - commentano dalla società d'Oltralpe - di una «exemplary leadership». Il manager aveva fatto in suo ingresso in Balmain nel 2000.

 

stats