Nomine

Damiani apre a un manager esterno: Jérôme Favier è il nuovo ceo

Damiani Group ha un nuovo amministratore delegato che, per la prima volta, non è membro della famiglia fondatrice. Il cda dell'azienda di gioielli, a cui fanno capo tra gli altri marchi come Salvini, Bliss e Venini, ha infatti scelto Jérôme Favier per questo ruolo chiave.

Il manager, che prende il posto di Giorgio Grassi Damiani, si occuperà di «riorganizzare il gruppo, per rafforzare la leadership nel mercato italiano e in quelli internazionali». Favier ha alle spalle una lunga esperienza nel settore: dal 1994 ha lavorato per il gruppo Richemont, dove si è occupato delle strategie di Cartier e Jaeger-LeCoultre.

Parallelamente alla nomina del primo ceo esterno alla famiglia fondatrice, Damiani ha modificato anche l’organizzazione commerciale, con lo scopo di potenziare la collaborazione con i partner nell’ambito della gioielleria di marca e con la volontà di privilegiare coloro che investiranno nella gamma dei marchi del gruppo.

Fondato nel 1924, Damiani è quotato alla Borsa di Milano ed è ancora guidato dalla famiglia del fondatore, giunta oggi alla terza generazione.

an.bi.
stats