Nonostante le tensioni a Hong Kong

Lvmh: +17% i ricavi del terzo trimestre

Nei primi nove mesi del 2019 il gruppo del lusso Lvmh ha registrato 38,4 miliardi di euro di ricavi, in aumento del 16% rispetto allo stesso periodo del 2018. Su base organica la crescita è stata dell’11%.

Il periodo beneficia di un aumento delle vendite del terzo trimestre del 17% rispetto all’analogo quarter del 2018, +11% a struttura e cambi comparabili, in linea con il trend del primo semestre.

«Gli Stati Uniti e l’Europa - si legge in una nota - hanno mostrato un buon progresso nel terzo trimestre, come pure l’Asia, nonostante il difficile contesto a Hong Kong».

A periodi comparabili, quello dei Fashion & leather goods è il comparto che ha corso di più fra gennaio e settembre (+18%, come nei primi sei mesi), seguito dai Profumi e cosmetici che hanno realizzato un +8%.

Orologi e i gioielli - tra i settori più sotto pressione nel lusso globale, per via del crollo delle vendite a Hong Kong - sono cresciuti del 4% nei nove mesi e addirittura del 5% nel terzo trimestre (nella foto, il womenswear Louis Vuitton per la Spring-Summer 2020).

e.f.
stats