nove mesi

Piquadro: ricavi a 51,2 milioni (+2,8%), con DOS ed e-commerce in corsa

Con il canale DOS in crescita del 13,4% - un segno più che compensa il calo del 3,5% nel wholesale - e un balzo in avanti del 37,6% alla voce e-commerce, Piquadro registra nei nove mesi terminati il 31 dicembre un fatturato consolidato pari a 51,2 milioni di euro (+2,8% sullo stesso periodo dell'esercizio precedente).

 

I negozi diretti hanno totalizzato vendite oltre i 21 milioni di euro (+13,4%), con un +1,5% a parità di perimetro. Equivalgono al 41,1% del business, contro il 58,9% del wholesale (-3,5%, pari a 30,1 milioni).

 

Al +37,6% dell'e-commerce danno un contributo significativo le vendite export, che rappresentano il 39,3% del turnover in quest'ambito e progrediscono del 34,1%.

 

A penalizzare le performance nel wholesale è stata in particolare la fiacchezza del mercato interno (-7,4%), bilanciata dal +20% in Europa - con un +41,8% in Germania -, dal +29,7% in Francia e da esiti oltre le più rosee aspettative in Russia (+68,7%). Male il resto del mondo (-22,4%).

 

Un'analisi per area geografica evidenzia l'Europa in pole position, con un giro d'affari consolidato di 10,7 milioni di euro (+30,8%), l'Italia in lieve flessione, da 38 a 37,7 milioni (-0,7%) e il resto del mondo in ritirata. Scende infatti da più di 3,5 a quasi 2,7 milioni (-24,3%), a causa della chiusura di tre boutique nel Far East, di cui due a Taiwan e una a Hong Kong. Va detto tuttavia che gli Usa sono in netta controtendenza (+18,4%).

 

Negativa ma in miglioramento dai precedenti 11,8 milioni la posizione finanziaria netta, pari a circa 4,4 milioni.

 

Marco Palmieri, presidente e a.d. di Piquadro (a destra nella foto, insieme a Pierpaolo Palmieri, direttore commerciale), ribadisce il ruolo determinante del retail e dell'e-commerce nelle strategie di business dell'azienda di pelletteria professionale e per il viaggio di alta qualità, e afferma: «Le vendite dei DOS hanno ottenuto un incremento a doppia cifra, particolarmente sostenuto per lo shop online, contribuendo positivamente alla generazione di cassa, molto buona nel periodo nonostante il pagamento della prima tranche dell'operazione di acquisizione di The Bridge».

 

«Anche la significativa ripresa del fatturato nei mercati europei, in primis la Russia - conclude - è per noi un segnale importante, sulla base del quale definire le future strategie di marketing, distribuzione e prodotto».

 

stats