nuove sfide

John Richmond rilancia con Arav Fashion, partendo da Pitti Bimbo

John Richmond ha affidato ad Arav Fashion la produzione e distribuzione delle collezioni del marchio, dopo che nell'ottobre scorso il fondo Blue Skye Investment Group è entrato nel capitale di Fashioneast (società proprietaria del brand) con una quota di maggioranza.

 

Come precisa una nota, l'esperienza maturata da Arav Fashion con la label Silvian Heach è una base ideale per la ripartenza del brand, il cui fondatore John Richmond (nella foto) è stato confermato direttore creativo per tutte le linee. Il suo ufficio stile verrà trasferito a Londra, dove Richmond è già al lavoro con un team interno «giovane e internazionale».

 

Primo step del nuovo corso, la presenza a Pitti Bimbo - il salone fiorentino della moda infantile che prende il via il 19 gennaio -, dove vanno in scena le proposte John Richmond Jr. per l'autunno-inverno 2017/2018.

 

Altri appuntamenti sono stati programmati lungo tutto l'anno a partire da febbraio, quando la griffe organizzerà un evento in concomitanza con Milano Moda Donna, in occasione del lancio del sito di e-commerce e della presentazione di una capsule collection di 40 capi iconici (20 donna e altrettanti uomo), in vendita con la formula del see now-buy now.

 

Il ritorno in pedana del menswear e del womenswear firmati John Richmond avverrà sempre nel capoluogo lombardo il prossimo settembre.

 

Si stanno concretizzando progetti anche dal punto di vista distributivo: entro fine 2017 è previsto l'opening di un flagship a Milano, che si aggiungerà a quelli già attivi di Porto Cervo e Praga. Già in primavera aprirà i battenti sotto la Madonnina una showroom direzionale.

 

Si delineano possibilità di investimenti anche nel travel retail, con la partecipazione del brand in ottobre a Tfwa, la fiera di Cannes dedicata al duty free e al travel retail.

 

Non ultimo il discorso licenze: sono state siglate tre partnership con Compagnia delle Pelli, Mantero e Rodolfo Zengarini, per la produzione e distribuzione mondiale rispettivamente di borse, accessori tessili e calzature.

 

stats