Nuove sinergie tra e-commerce e contenuti

Zalando rileva la maggioranza del media digitale Highsnobiety

Non c’è e-commerce senza engagement e storytelling. Di questo sono convinti David Schneider, founder e co-ceo di Zalando (nella foto) e David Fischer, deus ex machina del marchio mediatico di moda e lifestyle Highsnobiety, che hanno unito le forze per sviluppare nuove sinergie.

Con un comunicato congiunto Zalando ha annunciato di aver acquisito la maggioranza di Highsnobiety, mettendo in comune le rispettive esperienze nelle vendite online e nella produzione di contenuti, al fine di posizionarsi come leader nel coinvolgimento e nella capacità di ispirare gli e-shopper.

Grazie al deal, di cui non sono stati resi noti i termini finanziari, Highsnobiety agirà come consulente strategico e creativo, supportando Zalando nello sviluppo di nuovi spazi e formati per ispirare i consumatori.

L’obiettivo è quello di intrecciare esperienze evocative durante l’intero processo di acquisto dei clienti e di creare un ambiente online che sia coinvolgente, sia per gli acquirenti che per i brand.

A sua volta, l'ingresso nel Gruppo Zalando permetterà a Highsnobiety di beneficiare dell'esperienza e delle risorse della piattaforma berlinese per rafforzare le proprie capacità di e-commerce.

Highsnobiety è stata fondata nel 2005 come blog focalizzato sulla convergenza tra streetwear e moda di lusso. Oggi comprende un ramo editoriale, una consulenza creativa e una piattaforma commerciale. Ha sede a Berlino e uffici a New York, Los Angeles, Londra, Amsterdam, Sydney e Milano.

«Highsnobiety - commenta il fondatore e ceo David Fischer - ha imparato l'arte di trasformare le storie in prodotti e i prodotti in storie. Sono entusiasta di portare le nostre capacità all'impegno di Zalando verso l'ispirazione della moda e di reimmaginare insieme il futuro dei contenuti e del commercio. Allo stesso modo, sono lieto di poter beneficiare dell'impareggiabile esperienza di Zalando nello scalare le piattaforme di e-commerce e di portare il lavoro che mi appassiona da sempre a un livello superiore».

Quanto alla piattaforma tedesca - forte di 49 milioni circa di clienti attivi in 25 mercati, grazie a una gamma d’offerta che va dall’abbigliamento alle calzature, dagli accessori ai cosmetici - la collaborazione con il progetto editoriale di Fischer intende supportare la propria mission di essere una destinazione di punta per lo streetwear, il nuovo lusso e l'ispirazione di moda, soprattutto per le giovani generazioni.

«Entrambe le nostre aziende condividono la passione per la creazione di forti partnership con i brand e per consentire a questi ultimi di ispirare il pubblico con i propri prodotti e le proprie storie - dice David Schneider, fondatore e co-ceo di Zalando -. La collaborazione con Highsnobiety ci consentirà di realizzare molto più rapidamente la nostra ambizione di offrire ai nostri clienti un'esperienza di acquisto più pertinente e coinvolgente, oltre che conveniente. Sono entusiasta di vedere concretizzata la nostra visione comune e di plasmare insieme il futuro dei contenuti di moda nel commercio».

Nell'ambito dell'accordo, Highsnobiety manterrà la propria autonomia editoriale e curatoriale, così come il lavoro di pubblicazione e di agenzia rimarrà completamente indipendente.

Il marchio continuerà a essere guidato dai suoi due amministratori delegati, David Fischer - che manterrà una partecipazione di minoranza nell'azienda - e Jürgen Hopfgartner.

a.t.
stats