OBIETTIVO 100 MILIONI DI RICAVI NEL 2020

Peserico cresce a doppia cifra e cambia marcia nell’e-commerce

Quello che Peserico si sta lasciando alle spalle è un anno impegnativo e che farà da spartiacque per la storica azienda veneta di abbigliamento donna, fondata nel 1962 da Maria Peserico e oggi guidata dalla seconda generazione, il ceo Riccardo Peruffo e sua moglie Paola Gonella, direttrice creativa.

«Nel 2019 abbiamo aperto otto nuovi negozi, rifatto quello di Milano e inaugurato due outlet – racconta a fashionmagazine.it Peruffo – e altrettanto vorremmo fare nel 2020, guardando soprattutto agli Stati Uniti e all’Europa, i due poli su cui si concentreranno le nostre energie».

L’obiettivo di più ampio respiro è passare dalla ventina di negozi attuali a 50 punti vendita nel giro di cinque anni: «Sulla carta è facile a dirsi, ma nella pratica non è così semplice, se si pensa che siamo un’azienda familiare, che si sostenta con le proprie forze», evidenzia l’imprenditore, senza nascondere il fatto di essere stato spesso corteggiato dai fondi a caccia di imprese in crescita.

Del resto, l’azienda di Cornedo Vicentino ha chiuso il 2018 con un fatturato consolidato di 85 milioni di euro e nel 2019 è previsto un incremento a doppia cifra, nell’ordine del 12-15%, con l’obiettivo di arrivare a quota 100 milioni nel 2020 e 200 nel 2025.

«Stiamo investendo molto, soprattutto sulle persone – sottolinea Peruffo -. La nostra è una realtà storica e quest’anno abbiamo registrato tantissimi pensionamenti, rimpiazzati via via da nuove maestranze e figure professionali con expertise di alto livello, che stanno cambiando faccia all’azienda. Ci stiamo ristrutturando per rispondere in maniera più veloce al mercato, perché credo la velocità sia uno degli elementi vincenti di un’azienda».

In quest’ottica si inserisce anche l’accelerazione nel digitale, con l’estensione dell’e-store, finora attivo solo in Italia, all’Europa e negli Stati Uniti, un mercato dove il 50% del venduto di Peserico nei department store è realizzato proprio tramite l’e-commerce: «Abbiamo rivisto la piattaforma in chiave più user-friendly – precisa il ceo - e credo che per gennaio saremo pronti a partire anche in questi due nuovi mercati. Le vendite online incidono ancora poco sul fatturato, ma abbiamo progetti ambiziosi».

In attesa del lancio, la road map prosegue con gli opening fisici: on schedule c’è Mosca, dove è in dirittura d’arrivo il terzo monomarca in città (ma il primo su strada), in attesa di tornare negli States, dove iniziare l’avventura sulla West Coast.

Dopo aver inaugurato otto monomarca negli ultimi tre anni, tra cui negli East Hampton, a Greenwich, Naples, Palo Alto e Charleston, Peserico guarda ora a città come Los Angeles, Youston e Dallas.

Le location sono ancora in via di definizione, ma grazie anche alla spinta dell’e-commerce diretto, l’obiettivo da centrare sono 15 negozi negli Usa entro il 2020.

a.t.
stats