Online dal 2 novembre al 31 dicembre

Mapic: salta la fiera fisica. Si passa alla versione digital

Era rimasto una certezza nei calendari delle fiere, con le sue date posizionate dal 17 al 19 novembre, ma alla fine si è arreso di fronte all'evidenza dei contagi: il Mapic salta così l'appuntamento di Cannes e si reinventa in versione 100% digitale, come ha annunciato l'ente organizzatore Reed Midem. La piattaforma sarà online dal 2 novembre al 31 dicembre.

All'appuntamento sulla riviera francese erano previsti 8mila partecipanti, compresi quasi 2.500 dettaglianti e 2mila sviluppatori. Per far fronte all'emergenza, la fiera avrebbe potenziato i suoi dispositivi digitali, con un database organizzato intorno a nuove segmentazioni per avere più contatti diretti, oltre a una guida ai marchi iscritti all'evento per consentire matchmaking personalizzati.

Proprio in questa direzione vanno ora i progetti di Reed Midem, che proporrà una piattaforma in cui gli addetti del settore potranno sviluppare il proprio network, organizzare riunioni di lavoro virtuali, partecipare a conferenze online, accedere a contenuti esclusivi e scoprire nuovi progetti per i centri delle città, i negozi e il tempo libero.

«Il potere di Mapic è sempre stato la nostra capacità di collegare la comunità del real estate immobiliare, che rappresenta ogni angolo del mondo in tre giorni. Quest'anno sarà in versione digitale», si legge sul sito della rassegna.

«Mapic Digital - è scritto ancora - offrirà a tutti i nostri clienti, ovunque si trovino, l'opportunità di connettersi simultaneamente tra loro, far crescere il proprio business e condividere idee attraverso contenuti live e networking».

c.me.
stats