opening

La Perla riapre nella capitale e fa il bis a Tokyo

Dopo aver rinnovato la boutique di via Strozzi a Firenze, La Perla riapre lo store romano di via Bocca di Leone, ampliato e rimesso a nuovo dallo studio Baciocchi Associati, firma a livello mondiale della catena del brand. Intanto in Oriente debutta il secondo negozio a Tokyo.

 

Le nuove aperture testimoniano le strategie della holding Pacific Global Management guidata da Silvio Scaglia, a capo di La Perla dal 2013, che vede nel potenziamento e nell'espansione del canale retail a livello internazionale i punti chiave per crescere.

 

Lo store romano di via Bocca di Leone, una delle strade del cosiddetto "Tridente", si sviluppa su due piani e si presenta con tre aperture ad arco ribassato: un motivo architettonico che ritorna anche all'interno, alternandosi con gli architravi d'epoca, in un dialogo tra antico e moderno, sottolineato dal pavimento in marmo intarsiato appartenente al palazzo nobiliare.

 

Il piano terra si snoda in tre stanze che accolgono le collezioni donna e uomo, oltre alle nuove linee di borse e scarpe, mentre il livello superiore è dedicato esclusivamente alle creazioni femminili ed è scandito da stanze-salotto dall'atmosfera intima.

 

Gli investimenti retail, oltre all'Italia, hanno riguardato il Giappone: l'insegna La Perla ha fatto il bis a Tokyo con un nuovo spazio a Ginza, dopo essere approdato nella capitale con il negozio-galleria d'arte inaugurato nel quartiere Aoyama il marzo scorso.

 

La Perla è in piena trasformazione anche in ambito stilistico: la collezione femminile della primavera-estate 2017 segna l’inizio dell’era della designer americana Julia Haart, lo scorso agosto nominata direttore creativo al posto di Pedro Lourenço.

 

stats