Outlook

Zalando cede in Borsa dopo il nuovo ribasso delle stime

L’estate va per le lunghe e Zalando ridimensiona i target di fine anno. L’ebit adjusted dovrebbe risultare tra 150 e 190 milioni di euro.

Si tratta del secondo ritocco estivo per l’azienda del fashion e-commerce, che oggi è penalizzata alla Borsa tedesca. Intorno alle 17 segna un ribasso del 13%, al prezzo di 36,42 euro per azione.

Le performance a livello di utili operativi risentirebbero gli effetti sui consumi di un’estate particolarmente lunga e calda in Europa.

In agosto, in occasione della pubblicazione dei ricavi del secondo trimestre, il gruppo berlinese aveva allertato che l’indicatore si sarebbe collocato nella parte bassa del  precedente intervallo (220-270 milioni di euro).

Il management prevede inoltre un tasso di crescita dei ricavi nella parte bassa dell’intervallo +20%/+25% (prima era nella «metà bassa» dell’intervallo).

Il management informa che un indicatore di lungo termine come il numero di consumatori attivi continua a mostrare sviluppi positivi. Tuttavia, una apolitica di sconti più aggressiva e i maggiori costi della logistica stanno impattando sulla profittabilità. «Nonostante le sfide del mercato - ha detto il co-ceo Rubin Ritter - continuiamo a investire nella crescita e manteniamo l’impegno a raddoppiare il business per il 2020».

Nel secondo quarter le vendite di Zalando sono salite del 21% a 1,33 miliardi di euro mentre l’ebit adjusted è aumentato del 15% a 94 milioni. Entrambi i risultati erano lievemente inferiori alle attese degli analisti (nella foto, una proposta CK Jeans realizzata in esclusiva per i 10 anni di Zalando).

e.f.
stats