per i diritti civili

Gucci sdogana i permessi matrimoniali per le coppie gay

Gucci apre la strada ai permessi matrimoniali di due settimane anche per i gay, contemplandoli nel nuovo contratto integrativo. Una nota della casa di moda precisa che «l'azienda ha manifestato l'intenzione di estendere l'istituto delle ferie matrimoniali anche ai dipendenti che vivono rapporti di coppia con persone dello stesso sesso e contraggono matrimonio all'estero».

 

Una presa di posizione che, sebbene ancora in corso nell'ambito del rinnovo complessivo del contratto integrativo, «rappresenta un'ulteriore conferma dello spirito di inclusione e modernità del marchio fiorentino».

 

In altri termini, anche se l'intesa non è ancora stata siglata formalmente, crea un precedente significativo non solo per la griffe e il mondo della moda, ma in generale per le imprese del nostro Paese.

 

Francesco Iacovone, sindacalista dell'esecutivo nazionale dell'Unione Sindacale di Base (Usb), definisce questa decisione «virtuosa» e aggiunge: «Finalmente si supera la disparità di trattamento delle coppie, almeno sulle ferie matrimoniali».

 

stats