Perdite operative oltre i £10 milioni

Il marchio Victoria Beckham resta in rosso, nonostante l'aumento dei ricavi

Nonostante l’aumento dei ricavi, la Victoria Beckham Ltd ha chiuso il bilancio con 10,2 milioni di sterline di perdite operative, dal rosso di 8,2 milioni dell’anno prima.

Il bilancio, relativo al 2017, mostra che il giro d’affari è aumentato del 17% a 42,5 milioni. Ma è dal 2013, come fanno notare i media britannici, che di anno in anno la realtà fondata dall’ex Spice Girl incrementa le perdite.

Lanciato nel 2008, il marchio Victoria Beckham oggi ha sedi a Londra, New York e Hong Kong e conta più di 400 punti vendita in oltre 50 Paesi, oltre ai monomarca di Londra e nell’ex-colonia britannica. Gli attuali soci sono la Beckham Brand Holdings (in capo a Victoria e David Beckham e alla XIX Entertainment di Simon Fuller) e Neo Investment Partner, che lo scorso anno ha iniettato 30 milioni di sterline per sostenere l’espansione della fashion label.

Lo scorso marzo la Beckham ha nominato Ralph Toledano, ex Chloé e Nina Ricci, chairman del suo marchio. Al Financial Times ha detto di auspicare che Toledano possa espandere il business in Asia.
e.f.
stats