pitti uomo

Vitale Barberis Canonico, Liverano&Liverano e l'homo elegans

L'appuntamento è per questa sera (11 gennaio), a partire dalle 18.30: in occasione di Pitti Uomo, l'atelier Liverano&Liverano di via dei Fossi ospiterà un'esposizione di abiti sartoriali in tessuto che celebra la liaison tra la sartoria fiorentina e lo storico lanificio Vitale Barberis Canonico.

 

Cinque gli abiti in mostra creati da Liverano&Liverano - una delle ultime botteghe fiorentine, riconosciuta come una delle più importanti sartorie a livello internazionale - e il lanificio di Pratrivero, nel cuore del Piemonte, con alle spalle oltre 350 anni di storia.

 

Si tratta di un quintetto di tessuti iconici di Vitale Barberis Canonico (Flanella cardata, Perennial, Tela ritorta 4 capi, Barathea e Superbio) interpretati dalle mani del maestro Antonio Liverano e dal suo gruppo di artigiani in forze nell'atelier di via dei Fossi 43R, vicino all'Arno.

 

Liverano&Liverano è stato sotto i riflettori di Pitti Uomo anche ieri (10 gennaio) in tandem con Roy Roger's: alla Fortezza Guido Biondi (direttore creativo del brand di  jeanswear) e Antonio Liverano hanno alzato il sipario sulla capsule frutto del sodalizio tra due realtà di estrazione diversa, che hanno unito competenze eterogenee.

 

stats