Possibile trasferimento delle operation

Stefanel: cassa integrazione per quasi tutti i dipendenti

Il Gruppo Stefanel sarebbe intenzionato a mettere in cassa integrazione 244 dei suoi 253 addetti.

Come emerge dai media locali, i sindacati avrebbero ricevuto una comunicazione formale in merito. La cassa integrazione riguarderebbe oltre 60 dipendenti della sede centrale di Ponte di Piave e il personale della rete italiana di negozi del gruppo.   

I rappresentanti dell'azienda e forze sociali hanno circa un mese di tempo per accordarsi. La cassa integrazione potrebbe quindi scattare da febbraio.

Il gruppo dell’abbigliamento controllato da Attestor Capital pare voglia collocare le operation presso un differente sito aziendale della provincia di Treviso. Si parla inoltre di un trasferimento nella sede di Milano di attività legate alla gestione commerciale delle collezioni, al marketing e legali, mentre il credito e la contabilità clienti verrebbero affidati all’esterno.

Stefanel ha ottenuto nei giorni scorsi il via libera da parte del Tribunale di Treviso alla presentazione di una proposta di concordato preventivo. L'assemblea dei soci del 15 gennaio scorso ha rinviato ogni decisione in merito alla situazione patrimoniale dell’azienda «all’esito del processo di riorganizzazione in corso».
e.f.
stats