Presentato il calendario della fashion week

Capasa (Cnmi): «Nel 2019 la moda rallenta, ma resta positiva»

Per il settore della moda, dopo un primo semestre 2018 con segno positivo e una crescita «del 2,8%», le attese per il 2019 sono più moderate, con una previsione «intorno all'1%». La previsione è del presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa, in occasione della conferenza stampa di presentazione della Fashion Week di febbraio a Milano.

Per il numero uno della Cnmi, il rallentamento «è dovuto alla congiuntura internazionale, alla questione Brexit e a quella dei dazi, che incidono negativamente sulle dinamiche di un settore votato all'export come quello del fashion».

Solo a Milano la Fashion Week ha creato nel 2018 un indotto di 160 milioni. Numeri che, nonostante il rallentamento, «danno un orizzonte di positività», ha dichiarato Capasa, passando poi a commentare il calendario di Milano Moda Donna, che sarà di scena dal 19 al 25 febbraio con il ritorno di Gucci che, come annuncato, sarà nuovamente fra i protagonisti della settimana milanese, tornando in Italia dopo aver presentato l'ultima stagione a Parigi.

Uno degli eventi più attesi sarà quello di Moncler: previsto per il 20 febbraio all'interno dei magazzini Raccordati della Stazione Centrale, verrà aperto anche al pubblico nella giornata di domenica 24 febbraio.

Nella Sala Cavallerizze del Museo della Scienza e della Tecnologia la Cnmi allestirà il Fashion Hub market, che quest'anno grazie al coinvolgimento di Camera Italiana Buyer Moda acquisterà maggior interesse. Mentre per la prima volta Palazzo dei Giureconsulti, sede della Confcommercio, farà da cornice a tre sfilate durante la fashion week e di due presentazioni al giorno.

Tra gli eventi collaterali anche quello organizzato da United Colors of Benetton in via Savona in occasione della presentazione del nuovo stilista del marchio italiano Jean-Charles de Castelbajac.

Grande spazio ai giovani, di cui molti sfileranno per la prima volta supportati dalla Camera della Moda, come
Marco Rambaldi e Marios.

In tutto saranno 60 le sfilate previste, molte delle quali presenteranno sulle passerelle insieme le collezioni uomo e donna; 81 le presentazioni e 33 gli eventi come mostre e inaugurazioni.

an.bi.
stats