previste oltre 100 nuove assunzioni

Bottega Veneta investe sull'ampliamento di Manifattura Veneta Pelletterie

Manifattura Veneta Pelletterie, che dal 2011 produce gli articoli in pelle di Bottega Veneta, verrà ampliata grazie all'investimento della griffe su questa struttura e, di conseguenza, sulla regione dove entrambe le realtà operano.

Manifattura Veneta Pelletterie contribuisce attraverso due stabilimenti, uno ad Altavilla Vicentina e l'altro a Malo, e una rete di subfornitori alla realizzazione di oltre il 50% della pelletteria di Bottega Veneta.

All'interno dell'azienda lavorano 300 artigiani specializzati nella messa a punto di borse, calzature, cinture e piccola pelletteria, che seguono ogni fase, dalla selezione e taglio delle pelli fino all’assemblaggio e controllo qualità, oltre a supportare con modellisti e prototipisti l’atelier di Bottega Veneta a Montebello Vicentino.

Alla Manifattura fa inoltre capo un indotto di ulteriori 380 addetti, specializzati nella lavorazione della pelle presso una ventina di laboratori artigiani, localizzati principalmente in Veneto.

Gli impianti di Altavilla Vicentina e Malo verranno affiancati da una terza sede a Povolaro di Dueville, in una posizione strategica equidistante dai primi due siti.

Il nuovo edificio occuperà oltre 6mila metri quadri, distribuiti su due piani e progettati secondo i più moderni principi dell’artigianalità industriale.

«Si tratta di un importante passo avanti nel percorso di internalizzazione della produzione intrapreso da Bottega Veneta - si legge in un comunicato - con l’obiettivo di mantenere standard di eccellenza nella realizzazione dei prodotti e, allo stesso tempo, garantire flessibilità e know-how, che solo una manodopera qualificata interna può offrire per far fronte alle nuove richieste creative».

La nota ribadisce la volontà aziendale di continuare a valorizzare il territorio e il suo capitale umano.

«Manifattura Veneta Pelletterie - si legge - procederà con oltre 100 nuove assunzioni, contraddistinte da professionalità e livelli di esperienza diversificati, attivando programmi di formazione interna, tramite la Scuola dei Maestri Pellettieri di Bottega Veneta, dedicati a trasmettere l’arte del saper fare e l’eccellenza artigianale che caratterizza il brand».

Il marchio nell'orbita del Gruppo Kering è in fase evolutiva: dopo aver messo al timone stilistico Daniel Lee, il cui esordio in pedana lo scorso febbraio ha ricevuto commenti positivi da stampa e buyer, pochi giorni fa ha annunciato la nomina, operativa dal prossimo primo settembre, di Bartolomeo Rongone ad amministratore delegato, al posto di Claus-Dietrich Lahrs.



a.b.
stats