Progetti in pipeline

Krizia prepara il rilancio con flagship e sfilata a Milano

Il 2022 potrebbe segnare l'anno di svolta per il marchio Krizia, con il ritorno sulle passerelle di Milano e l'apertura di un nuovo flagship store dopo la chiusura di quello storico di via Spiga.

«Di progetti in cantiere ce ne sono molti - conferma Federico Rosolino, operation manager di Krizia - ma per vederli concretizzare bisogna aspettare che si torni finalmente a viaggiare tra Italia e Cina: mrs Zhu Chongyun, proprietaria del brand, manca da Milano dal 2019 e certe decisioni richiedono la sua presenza».

Nel frattempo il team italiano di Krizia continua a lavorare sul potenziamento del prodotto: lo stilista Antonio D’Anna sta portando avanti di pari passo due progetti, Krizia e K Krizia, la linea contemporary lanciata sul mercato un anno fa con la SS21 .

«In Europa la priorità per entrambe le collezioni è il wholesale - spiega Rosolino -. La popolarità del marchio è rimasta intatta in questi anni e durante l'ultima campagna vendita della main line siamo tornati a confrontarci con tutti i top buyer, da Tessabit a Nugnes1920 ad Adani».

Per quanto K Krizia, l'attività commerciale è stata affidata a partire dalla spring-summer 2022 alla showroom di Marco Rigoni. «E i risultati sono già incoraggianti», conclude Rosolino.


an.bi.
stats