Retail

Hudson's Bay: colloqui con Signa per Kaufhof

In febbraio la canadese Hudson's Bay aveva rifiutato l'offerta da 3 miliardi di euro di Signa per Kaufhof. Ora riapre la trattativa. Stavolta il proprietario di Saks Fifth Avenue starebbe cercando di realizzare una joint venture con gli austriaci di Signa per il rilancio della catena tedesca rilevata nel 2015 per 2,8 miliardi di euro (da Metro Ag).

Stando alle ipotesi che circolano sul web, il deal potrebbe essere annunciato entro poche settimane.

In discussione ci sarebbe la cessione al gruppo che controlla l'insegna Karstadt di metà degli immobili e del 51% delle attività operative, con l'opzione di vendere il resto in un secondo momento.  

Nel primo trimestre terminato il 5 maggio Hudson's Bay ha totalizzato 3,1 miliardi di dollari canadesi di ricavi, in calo dello 0,7% a vendite comparabili. La perdita totale è quasi raddoppiata da 221 a 400 milioni di dollari.

Durante il secondo quarter il gruppo dovrebbe arrivare al closing della cessione dell'e-commerce di lusso Gilt, che generava meno del 4% dei ricavi globali. Di recente ha invece lanciato lo store online Lord & Taylor su Walmart.com, nell'ottica di un maggiore focus sulle digital operations, per i business maggiori. Allo stesso tempo il player canadese ha annunciato la chiusura di 10 negozi Lord & Taylor entro il 2019 e quella dello store di New York, sulla Fifth avenue, dove era presente da 104 anni.

e.f.
stats