rilanci

Duvetica nelle mani dei coreani di F&F

I piumini di alta gamma firmati Duvetica entrano nell'orbita del gruppo sudcoreano F&F, che se li è aggiudicati all'asta per 7,16 milioni di euro.

 

La notizia in circolazione è stata confermata dall'avvocato Giulio Gabbrielli dello Studio Gabbrielli & Partners, tra i professionisti che hanno seguito il concordato insieme agli advisor.

 

La procedura competitiva, svoltasi lo scorso 20 aprile, ha visto aggiudicare i rami aziendali di Duvetica Industrie Spa e Brands Safe Holding Spa - compresi il marchio di piumini Duvetica e le partecipazioni in Duvetica Bulgaria Ead, Duvetica Croazia e Duvetica srl - a FnF Italy Srl, interamente partecipata dalla società di diritto coreano F&F Co. Ltd: una società già nota nel mondo del fashion per aver sviluppato a partire dai primi anni Novanta il mercato del Far East per il gruppo Benetton e per Sisley. Il 14 giugno è in programma l'assemblea dei creditori.

 

Lo scorso febbraio il Tribunale di Venezia aveva approvato la richiesta di concordato preventivo in continuità presentata da Duvetica Industrie Spa e da Brands Safe Holding Spa, dichiarando aperte le rispettive procedure.

 

Resta ora da vedere quali saranno gli sviluppi relativi alla fornace Carlo Moretti 1958 di Murano, acquisita nel 2013 da Brands Safe Holding Spa, e a Villa Bianchi a Mogliano, valutata poco sopra i 3 milioni di euro, che nei piani iniziali avrebbe dovuto diventare la sede di rappresentanza di Duvetica, con uffici e showroom.

 

In particolare la Villa, costruita tra la fine del Seicento e gli inizi del Settecento, è stata inserita a fine marzo nel catalogo delle aste di Sotheby's International Realty: era stata ceduta sempre nel 2013 a Duvetica da Federico Carlo Bianchi, erede del Barone Pier Adolfo de Kunkler che vi aveva abitato e che è morto nel Duemila.

 

Già a febbraio si vociferava sull'interessamento verso Duvetica da parte di un pretendente dell'Estremo Oriente, un'indiscrezione considerata sempre più attendibile con l'avvicinarsi del 20 aprile, giorno dell'asta che ha sancito il nuovo corso del brand veneto e che è partita da un prezzo base di 7,15 milioni di euro (nella foto, una proposta Spring-Summer 2018 di Duvetica, dall'account Instagram del brand).

 

stats