Rilancia sulla Cina

Gruppo Piquadro: gli store online di Piquadro e The Bridge aprono su Tmall

Già presente da un paio di anni su Tmall con Lancel, il Gruppo Piquadro rilancia sulla Cina e inaugura sulla piattaforma di Alibaba Group gli store Piquadro e The Bridge

Una scelta che consentirà al gruppo, capitanato da Marco Palmieri, di proseguire il percorso di progressiva penetrazione del mercato cinese, partito nel 2019 con la maison parigina di pelletteria luxury Lancel e che darà la possibilità anche alle due label italiane di raggiungere gli oltre 800 milioni di consumatori attivi su Tmall. 

L’opening delle boutique online di Piquadro e The Bridge arriva in concomitanza con l’inaugurazione della quarta boutique Lancel nell’arco di pochi mesi nel Paese del dragone. 

Le due label italiane ripercorreranno dunque le tappe del percorso di Lancel, costruito investendo sui principali canali social, quali WechatWeibo e Red, anche in collaborazione con l’e-commerce agency Kol.

L’obiettivo, spiega una nota, «è raggiungere consumatori diversi, che in Cina sono sempre più di giovani generazioni e nativi digitali, attratti dallo stile vintage e dell’artigianalità, nel caso di The Bridge, o dal design e della tecnologia, nel caso di Piquadro, ma sempre affascinati dallo stile italiano e dalla qualità dei nostri pellami».

«L'apertura dei flagship Piquadro e The Bridge su Tmall è un passo importante nella nostra strategia di espansione - commenta Marco Palmieri, presidente e ceo del Gruppo Piquadro -. Avremo infatti l'opportunità di raggiungere in modo diretto e coinvolgente i consumatori cinesi, raccontando loro le storie e i diversi dna dei nostri due brand italiani. Proprio come abbiamo fatto con Lancel, il marchio francese che abbiamo acquisto dal Gruppo Richemont circa tre anni fa e che abbiamo immediatamente deciso di lanciare in Cina, consapevoli delle sue straordinarie potenzialità».

«Ci auguriamo dunque - prosegue - che, grazie anche alla collaborazione e al prezioso supporto strategico di Tmall, anche Piquadro e The Bridge possano riuscire nell’intento di conquistare il consumatore cinese, sempre più desideroso di esplorare e scoprire nuovi brand e prodotti internazionali, in cui il made in Italy ha un ruolo di primo piano».

«L’alta pelletteria è tra i settori in cui il made in Italy ha saputo costruire un posizionamento unico e senza rivali nella mente dei cinesi - chiarisce Christina Fontana, responsabile della divisione Tmall Luxury in Europa e US -. Avere oggi tutti e tre i brand del Gruppo Piquadro presenti su Tmall ci riempie di soddisfazione e dimostra che i brand italiani non solo continuano a puntare su qualità e artigianalità delle produzioni ma hanno ben compreso l’importanza di innovare dal punto di vista dei canali, delle strategie digitali e del marketing mix, per crescere in un mercato competitivo e dinamico come la Cina».

La collaborazione con Tmall è stata resa possibile grazie alla trasformazione digitale che il Gruppo Piquadro ha intrapreso ormai da alcuni anni e che è stata decisamente accelerata dalla pandemia.

Emblematici a questo proposito i dati di fatturato dell’e-commerce, in crescita a doppia cifra per tutte e tre label nell’arco dell’esercizio appena chiuso e in particolare ascesa per il webstore Lancel, che nel terzo trimestre (gennaio-aprile 2021) ha messo a segno un +286%.

Il fatturato consolidato del gruppo nell’esercizio 2020/2021 (chiuso al 31 marzo 2021) è pari a 113,5 milioni di euro. Dall’ottobre 2007 Piquadro è quotata alla Borsa Italiana.

c.me.
stats