Rilevato il 20% del brand

Nuova sfida per Gielle con l’ingresso di Dlynr

Dopo avere contribuito al successo di marchi come Gcds e Chiara Ferragni, per l’azienda di Barletta Gielle inizia una nuova sfida. La realtà in capo alla famiglia Gorgoglione, che vanta oltre 30 anni di attività nella confezione di abbigliamento, ha rilevato infatti il 20% del marchio di streetwear milanese Dlynr.

Creato nel 2004 da quattro compagni di scuola - Gioele Castelvetere, Daniele Crepaldi, Federico Ferrero e Alessandro Malandra - il marchio si caratterizza per lo stile giovane e contemporaneo legato all’estetica street e punta su collaborazioni con altre realtà, con l’obiettivo di dare vita a proposte e capsule basate su un’estetica comune: label come Arena, Campari Soda (nella foto) e Scuf Gaming, con cui di recente sono state lanciate delle colab.

L’acquisizione da parte di Gielle arriva dopo un primo contatto mirato alla produzione delle collezioni di T-shirt e felperia, che sono un punto di forza di Gielle.

Come spiega Gianluca Gorgoglione, ceo della realtà pugliese, «abbiamo gettato le basi per un futuro di crescita stabile, sostenibile e redditizia. Questa collaborazione unisce il made in Italy alla Generazione Z: la giusta combinazione per diventare leader nel panorama dello streetwear. Il deal ci condurrà in una fase emozionante e impegnativa per la nostra azienda, creando un panorama interessante e nuovo per Gielle, dal punto di vista sia creativo che economico».

A cura della redazione
stats