Riscontri positivi per il childrenswear

Brunello Cucinelli: +8% i ricavi semestrali

Salgono dell’8,1% i ricavi a sei mesi di Brunello Cucinelli, grazie ad Europa, Nord America e Greater China.

Tra gennaio e giugno il gruppo di Solomeo ha totalizzato 291,4 milioni di euro di fatturato, (+7,2% a cambi costanti). Il mercato italiano, che rappresenta il 15% circa delle vendite totali, ha realizzato un +1% a 44,3 milioni.

Nel resto d’Europa Brunello Cucinelli ha segnato un +9,6% a 92,4 milioni di Euro e negli Usa è cresciuto del 9%, con ricavi pari a 94,1 milioni di Euro.

La Greater China con 28,8 milioni di giro d’affari e una crescita del 15,9% sta per raggiungere una quota di quasi il 10% delle vendite totali. Il resto del mondo, che pesa per il 10,9%, ha totalizzo 31,9 milioni di euro di ricavi (+5,5%).

Dichiarandosi soddisfatto dei risultati, il fondatore Brunello Cucinelli ha parlato di vendite di questa primavera-estate «particolarmente buone» e di un inizio di stagione autunno-inverno 2019 «molto molto positivo».

«Tutto questo - ha dichiarato - ci fa ben sperare per un altro anno di bella crescita. Non possiamo che esprimere soddisfazione anche per il tono decisamente positivo con il quale ha avuto inizio la raccolta ordini delle collezioni uomo e bambino per la stagione primavera-estate 2020, presentate lo scorso mese».

Per quanto riguarda il nuovo progetto del childrenswear, in particolare, Cucinelli ha affermato: «Ci stiamo affacciando con entusiasmo a questo nuovo progetto, e i commenti ricevuti da tutti i partner e i primi riscontri della raccolta ordini sono molto postivi. Ci sembra di essere riusciti a trasferire il medesimo gusto che caratterizza l’offerta dell’adulto anche nella proposta bambino, e riteniamo di aver costruito un ottimo team dedicato al bambino, che in perfetta sintonia lavora con tutta la nostra struttura azienda».

Poco dopo le 10 le azioni Brunello Cucinelli passano di mano a 31,48 euro per azione, in aumento dell'1,35%.

e.f.
stats