Rivisti al rialzo i target

Ralph Lauren torna in profitto nel secondo trimestre

Nel secondo trimestre del fiscal year 2022 Ralph Lauren ha raggiunto gli 1,5 miliardi di dollari di fatturato, in aumento del 26% rispetto all’analogo periodo del 2020. Una cifra sopra le aspettative dell’azienda di New York e degli analisti, che mediamente prevedevano 1,46 miliardi di dollari di ricavi, corrispondenti a una crescita del 22,5% (fonte: Zacks).

La fashion house (nella foto, un look Polo Ralph Lauren) è cresciuta a doppia cifra in tutti i mercati di riferimento, a partire da Europa e Nord America, specie nel wholesale. In Asia ha assistito a un rafforzamento in Cina e Corea, che ha più che compensato l’impatto negativo del Covid in Giappone. In Cina Mainland le vendite del quarter sono salite del 25% rispetto al secondo trimestre del bilancio precedente e del 70% rispetto a due anni prima (a valute costanti).

Nei tre mesi chiusi il 25 settembre le vendite online hanno messo a segno un +45%, sostenuto dal +35% dell’e-commerce diretto.

L’utile operativo della Ralph Lauren è passato da -20,3 a +251,9 milioni di dollari e l’utile netto è stato di 193,3 milioni, dal precedente rosso di 39,1 milioni.

«Continuiamo a crescere ed evolverci in un modo che non avrei mai immaginato - ha commentato l’executive chairman e chief creative officer Ralph Lauren - rimanendo fedeli allo spirito di atemporalità che ci contraddistingue. Mentre entriamo nella stagione delle festività natalizie con un maggiore senso di speranza, sono orgoglioso di come i nostri team nel mondo collaborino per ispirare ottimismo e amore in tutto ciò che creiamo, dai nostri prodotti iconici al digitale fino alla store experience».

«Abbiamo realizzato un altro trimestre di forti progressi, con risultati che superano le nostre aspettative in tutti i principali indicatori finanziari e operativi e relativamente alla salute dei consumatori - ha aggiunto Patrice Louvet, presidente e ceo -. Ralph Lauren rimane in attacco: la nostra quota di mercato sta crescendo e stiamo aumentando gli investimenti per ulteriori opportunità di crescita. Anche se continuiamo a navigare in un contesto globale volatile, abbiamo fiducia nella capacità di sostenere il nostro slancio».

Nel fornire i target annuali, la società segnala l’attuale situazione di incertezza legata all’evoluzione del Covid che influisce sul percorso di ripresa in ciascun mercato e mette dei punti interrogativi sulla catena di approvvigionamento globale. Per l'anno fiscale 2022, la corporation prevede un aumento dei ricavi a valute costanti del 34%-36% rispetto allo scorso anno, contro la crescita ipotizzata precedentemente nell’intervallo 25%-30%. Nel terzo quarter le vendite dovrebbero aumentare del 14%-16% rispetto a 12 mesi prima.

Nonostante queste indicazioni le azioni Ralph Lauren hanno avviato le trattative a Wall Street in calo (-5,8% rispetto alla chiusura di venerdì).

e.f.
stats