Rothschild avrebbe avuto mandato

Investindustrial vende Sergio Rossi? L'ipotesi c'è

Dopo Salvatore Ferragamo e Birkenstock, anche il nome di Sergio Rossi andrebbe a infoltire la lista dei marchi di calzature che nel 2021 potrebbero cambiare di proprietà.

 

Secondo quanto rivela Il Corriere della Sera, infatti, Investindustrial potrebbe vendere Sergio Rossi. Il quotidiano riferisce che Andrea Bonomi, che guida il fondo, avrebbe dato mandato alla banca d'affari Rothschild non solo di cercare nuovi azionisti, ma anche di valutare la cessione dell'intero pacchetto azionario del marchio.

Difficile che si possa tratta di un'operazione lampo, così come pare difficile secondo il mercato che il brand potrà tornare a far parte della scuderia di un gruppo del lusso, con Kering e Lvmh interessati a marchi di grande talgia con un fatturato dai 500 milioni di euro in su.

Sergio Rossi si tiene abbondantemente al di sotto di questi target, con un fatturato 2019 pari a 70 milioni di euro, ma in decrescita del 20/30% lo scorso anno a causa delle chiusure imposte per la gestione della pandemia.

Investindustrial ha acquisito Sergio Rossi nel 2015 (da Kering) e chiamato Riccardo Sciutto a guidare il rilancio del marchio che oggi, dopo la riprogettazione della manifattura di San Mauro Pascoli, produce anche per altri marchi tra cui Bottega Veneta e Amina Muaddi.

an.bi.
stats