RUOLO VACANTE DA QUASI UN ANNO

J.W. Anderson arruola Jenny Galimberti come ceo

Il posto era rimasto vacante dalla fine del 2017, quando l'allora ceo Simon Whitehouse aveva rassegnato le proprie dimissioni dopo tre anni di incarico. Ora, a quasi un anno di distanza, J.W. Anderson, marchio di cui Lvmh possiede il 46%, ha finalmente trovato il suo timoniere.

Si tratta di Jenny Galimberti, proveniente anch'essa dalla galassia del gruppo del lusso francese, ultimo di una serie di profili femminili scelti da Lvmh per abitare nella stanza dei bottoni delle proprie griffe, da Sylvie Colin per Kenzo a Séverine Merle per Céline e Pascale Lepoivre per Loewe.

La manager è un'esperta di comunicazione: il suo ruolo finora è stato infatti quello di senior vice-president global communications di Louis Vuitton. Un incarico, assunto nel 2015, che lascerà a Stefano Cantino, in forze da Prada sin dal 1997 (vedi news di oggi).

Diplomata alla Oxford University, Jenny Galimberti ha maturato esperienze anche da Dunhill, Prada, Gucci, L'Oréal e Swarovski.

a.t.
stats