scenari

Lord&Taylor: il department store sulla Fifth avenue fa posto ai Millennials di WeWork

Un'altra icona del retail fisico cede il passo al nuovo che avanza. Lo storico edificio al civico 424 della Fifth avenue, che accoglie il department store newyorkese Lord&Taylor, in capo a Hudson's Bay, è stato ceduto a WeWork, startup del real estate che affitta uffici con contratti flessibili e che dalla fine del 2018 trasferirà i suoi headquarters nel gigantesco building.

 

 

Fondata nel 1826 dal mercante inglese Samuel Lord, la catena di department store Lord&Taylor è approdata nello spazio sulla Fifth avenue nel 1914, divenendo un punto di riferimento con le sue boutique delle migliori firme, con sconti tutto l'anno, vetrine ed eventi natalizi. Uno spazio dove trascorrere il tempo, portare i bambini a fare la foto con Babbo Natale, pranzare e incontrarsi nei vari bar e ristoranti, proprio come l'iconografia cinematografica americana ci ha insegnato.

 

Una formula messa in forte discussione dall'avvento dell'e-commerce e dalle nuove abitudini di acquisto dei Millennials. Proprio questi ultimi andranno a occupare l'edificio al numero 424 della centralissima arteria newyorkese, dove dalla fine del 2018 si insedierà WeWork, realtà con appena sette anni di vita, che offre flessibilità e informalità a una generazione lontana dal concetto di ufficio tradizionale. Un concept che permette di scegliere la misura e lo stile dello spazio cercato e di affittarlo anche solo per un breve periodo.

 

È la fine di un'epoca, l'addio a un'icona dello shopping nel cuore della Grande Mela, che ha dovuto optare per una formula diversa. L'operazione, del valore di 850 milioni di dollari, prevede infatti che Lord&Taylor affitterà circa un quarto dell'edificio (che occupa una superficie totale di circa 6.500 metri quadri), dove gestirà un department store a ranghi ridotti. I restanti due terzi diventeranno gli headquarters di WeWork e spazi da affittare ai suoi clienti.

 

Per effetto del deal, il fondo partner di WeWork nelle sue joint venture nel real estate, Rhône Capital, investirà 500 milioni di dollari in Hudson's Bay. Un modo per portare una boccata di ossigeno alle strategie del retailer, nella lotta per competere con i big dell'e-commerce.

 

stats