Lazard potrebbe essere il consulente

Furla: la famiglia Furlanetto in procinto di vendere una quota del brand?

Secondo indiscrezioni la famiglia Furlanetto, proprietaria di Furla, sarebbe intenzionata a vendere una quota del brand. A questo proposito avrebbe scelto Lazard come adviser e un dossier sarebbe in circolazione a Milano.

Come riferisce wwd.com, sembra che il marchio abbia coinvolto anche Stefano Sassi, ex ceo di Valentino, che con il ruolo di consulente avrebbe facilitato la vendita del 60% di Etro a L Catterton.

Al momento non è chiaro se l'azienda sia alla ricerca di un partner industriale o solo di qualcuno che sostenga il suo sviluppo e la aiuti a essere competitiva in un'arena sempre più affollata.

Secondo quanto riferisce ancora wwd.com, pare che in azienda ci sia un problema di successione. La label avrebbe inoltre accantonato il piano per un'eventuale Ipo, di cui si parla dal 2016.

Fondata nel 1927, la label è guidata dall'amministratore delegato Mauro Sabatini, che nel gennaio dello scorso anno è succeduto ad Alberto Camerlengo, nominato presidente esecutivo del cda.

Le vendite del gruppo Furla nel 2019 sono state pari a 502 milioni di euro. Nel critico 2020 l'azienda ha accusato un calo dei ricavi del 40%.

A cura della redazione
stats