semestrali

Burberry: retail in ripresa, ma il titolo cede in Borsa

Nei sei mesi chiusi lo scorso 30 settembre le vendite retail di Burberry sono aumentate del 2%, a quota 859 milioni di sterline, grazie all'effetto Brexit: un incremento superiore a quanto previsto dagli analisti, che ipotizzavano un +1%.
 
 
Talloni d'Achille il wholesale e, tra i mercati, Hong Kong e Macao. In riduzione del 4% il fatturato complessivo, pari a 1,15 miliardi, ma includendo le oscillazioni legate ai tassi di cambio si parla di un +5%.  
 

A dare ossigeno alla casa di moda l'effetto Brexit, che sempre nel settore retail ha portato nel secondo trimestre a un +2% dei ricavi su base comparabile, mentre il primo quarter era stato archiviato con un -3%.

 

Oltre al Regno Unito, l'area Emeia ha dato buoni riscontri, così come l'Asia-Pacifico (tranne i citati Hong Kong e Macao). Chiaroscurale il quadro dell'America.

 

Il wholesale incassa un -14%, attestandosi a 287 milioni di sterline.

 

In discesa del 54% il giro d'affari delle licenze, anche in seguito alla scadenza dei contratti in questo settore in Giappone.

 

In ambito distributivo, nel fiscal year 2017 il retail è destinato a contribuire alle vendite con una percentuale "low-single digit". Previsto un bilanciamento tra aperture e chiusure: una quindicina i new opening e altrettanti gli store che abbasseranno la saracinesca.

 

Quanto al wholesale, per i sei mesi al 31 marzo prossimo la prospettiva è di un decremento "mid-teens" a cambi costanti. 

 

Il brand sta sperimentando nuovi format - a partire dall'impostazione straight-to-consumer, i cui primi esiti pare siano stati soddisfacenti - e portando avanti un piano di ristrutturazione, che si tradurrà nel 2017 in risparmi nell'ordine di 20 milioni di sterline. Si continua a investire sul digitale, «che progredisce in tutte le aree», tanto che il sito burberry.com è stato da poco ripensato e ottimizzato.

 

Oltre al web, secondo Christopher Bailey (chief creative e chief executive officer), il focus è sull'innovazione del prodotto e sul retail, oltre che su una struttura aziendale più agile e pronta a cavalcare i cambiamenti del mercato.

 

Ma il bilancio della griffe non convince la Borsa: in mattinata il titolo Burberry ha ceduto circa il 7,5% (nella foto, la sfilata di Burberry a settembre, durante la London Fashion Week).

 

stats