semestrali

Italia Independent: ricavi quasi stabili, l'ebitda torna positivo

Nei primi sei mesi 2017 i ricavi di Italia Independent si attestano a quasi 16,06 milioni di euro, all'insegna di un lieve cedimento (-1,7%). L'ebitda torna positivo per 35mila euro, mentre il risultato netto di gruppo è negativo per 3,14 milioni di euro, rispetto al rosso di 2,66 milioni dell'analogo periodo 2016. L'ebit è pari a -2 milioni di euro, in miglioramento dai passati 2,42 milioni.

 

La posizione finanziaria netta è negativa per 22,1 milioni di euro. Erano -33,5 milioni al 30 giugno di un anno fa.

 

Come si legge in una nota, la società fondata da Lapo Elkann sta proseguendo un processo di riorganizzazione avviato nei mesi scorsi «e sta già mostrando significativi miglioramenti sia dal punto di vista economico, con l'importante incremento del margine operativo lordo, a fronte di un fatturato stabile), che da quello patrimoniale, con la riduzione del capitale circolante netto, a fronte del decremento del magazzino e dei giorni medi di incasso».

 

È in atto una revisione del modello gestionale, che va a rivedere le strategie sui costi, sul prodotto con la rifocalizzazione sul dna del brand, l'efficienza operativa, la riduzione della struttura controbilanciata dall'introduzione di nuove figure nelle aree commerciale, marketing, operations e sviluppo prodotto. Anche la distribizione, la pianificazione della produzione e la gesione dei crediti commerciali e degli approvvigionamenti sono state oggetto di un ripensamento.

 

«Abbiamo fondamenta molto più solide su cui costruire il futuro - commenta l'a.d. Giovanni Carlino -. Il processo non è ancora concluso, abbiamo di fronte molte sfide ma anche una rinnovata fiducia nei nostri mezzi e nella capacità di superare gli ostacoli» (nella foto, la nuova campagna pubblicitaria del marchio).

 

stats