Semestrali

Samsonite cresce a due cifre con l'integrazione di Tumi

Samsonite, la maggiore azienda di valigeria al mondo, chiude il semestre con un aumento del 16% del fatturato (+12,9% a cambi costanti).

Le vendite, che si sono attestate a 1,85 miliardi di dollari, beneficiano del consolidamento del marchio di alta gamma Tumi (+16,6%), che ha aperto 17 nuovi negozi nel mondo e registrato un +39% in Asia, +9% in Europa e +8% in Nord America (in alto, la campagna dedicata alla collezione donna FW18-19 diretta da Allen Coulter, che ha come protagonista Rosario Dawson).

Il core business Samsonite è salito del 5%, mentre American Tourister ha messo a segno un +24,2%, aiutata anche dal cinque volte Pallone d'Oro Cristiano Ronaldo, volto della campagna per le valigie Soundbox.

Il gross profit margin del gruppo quotato a Hong Kong è passato dal 55,3% al 56,5%, ma i profitti sono diminuiti del 18,7% a 67,8 milioni di dollari. Senza tenere conto del write-off non monetario di oneri finanziari differiti, gli utili hanno registrato un aumento del 28,8%.

Commentando i risultati, il nuovo chief executive officer Kyle Gendreau ha parlato di un mercato dei viaggi e del turismo in crescita sostenuta. Inoltre si è detto fiducioso sul secondo semestre, nonostante il livello di volatilità geopolitica e di incertezza macroeconomica restino relativamente alti.

Gendreau è stato promosso a ceo lo scorso giugno, dal ruolo di cfo che aveva dal 2009. Il manager è subentrato a Ramesh Tainwala, che si è dimesso dopo le accuse di avere mentito sul suo backgroung accademico. Tainwala, 57 anni, era il capo di Samsonite dall'ottobre 2014 e, stando a quanto riportato da Bloomberg, percepiva uno stipendio di 5,7 milioni di dollari l'anno.

e.f.
stats