SI MUOVE QATAR HOLDING

Il proprietario di Harrods in pole position per rilevare Selfridges

Per ora sono solo rumors, ma se la trattativa andasse in porto i grandi magazzini di lusso Selfridges – in vendita da questa estate - potrebbero finire presto in mano allo stesso proprietario di Harrods, ossia Qatar Holding.

Secondo indiscrezioni apparsi sulla stampa locale, il fondo del Qatar sarebbe pronto a un accordo con la famiglia Weston, a capo dell’insegna dal 2013, che con la vendita punta a incassare 4 miliardi di sterline.

Il fondo sovrano dell'Emirato arabo, che ha acquisito Harrods nel 2010 per 1,5 miliardi di sterline, è anche il proprietario della francese Printemps, assorbita nel 2013 per 1,75 miliardi di euro.

Tuttavia, non sarebbe in trattative esclusive con Selfridges e altri pretendenti potrebbero farsi avanti. Tra i candidati ci sarebbero la canadese Hudson’s Bay Company e Lane Crawford di Hong Kong, così come il fondo sovrano dell’Arabia Saudita.

Non è ancora chiaro se in discussione ci sia la vendita dell'intero gruppo, oppure se i negoziati riguardino solo il retail in Uk e Irlanda. La famiglia Weston possiede grandi magazzini anche in altri Paesi, tra cui Holt Renfrew in Canada, Brown Thomas e Arnotts in Irlanda e De Bijenkorf nei Paesi Bassi. L’ipotesi è che anche queste attività siano all’asta, ma l'attuale lista di possibili acquirenti potrebbe non volerle rilevare tutte.

Selfridges sta attraversando un periodo difficile, a causa dell’impatto delle chiusure obbligate dal Covid, che ha portato al taglio di numerosi posti di lavoro nel 2020. Tuttavia, i profitti del gruppo sono più che raddoppiati da quando i Weston hanno rilevato l'attività, mentre le vendite sono aumentate di oltre l'80%.

I ricavi dell’esercizio fiscale chiuso il 2 febbraio 2020 hanno raggiunto 1,97 miliardi di sterline (+7%). I profitti operativi annuali sono scesi del 10% a 88 milioni (nella foto, Sefridges in Oxford street a Londra).

a.t.
stats