Si parte con i brand intimately, digital village e vollebak

British Fashion Council: con il fondo Venrex Bfc Fashion sostiene l’innovazione nella moda

Il British Fashion Council si è alleato con la società di venture capital con sede in Uk Venrex per dare vita al fondo Venrex Bfc Fashion, che sosterrà strategie di business innovative dell’ente britannico e fornirà le risorse per programmi negli ambiti education e talent. Un deal che ha nel mirino operazioni fashion “non traditional”, con una forte carica creativa. Si parte dalle label IntimatelyDigital Village e Vollebak.

In base all’accordo Venrex fornirà i fondi per le operazioni, mentre il Bfc non acquisirà alcuna partecipazione nelle società che verranno supportate. L’ente che organizza la London Fashion Week riceverà una quota che servirà a finanziare le operazioni di talent scouting, le presentazioni e le consulenze alle aziende con una visione macro più ampia sulle prospettive del settore. Avrà anche una parte dei guadagni ottenuti dal fondo.  

Tutte le entrate frutto del deal saranno reinvestite dal Bfc per sovvenzionare i giovani talenti, come ha dichiarato la chair dell’ente Stephanie Phair (nella foto).

Fino a oggi il fondo ha investito 1 milione di dollari in Intimately, label di biancheria intima “adaptive”; 600mila dollari in Vollebak, un marchio di abbigliamento maschile tecnico per l'outdoor, e in Digital Village, una piattaforma di metaverso con un marketplace sociale, che non ha voluto dichiarare la cifra. 

Phair ha rifiutato di commentare le dimensioni del fondo, ma ha sottolineato che ha ricevuto «molto interesse da parte dei nomi del settore» e che intende contribuire a titolo personale.

Per il Bfc partecipare a un'impresa come questa è un modo per diversificare il proprio flusso di entrate. Attualmente l'organizzazione no-profit raccoglie la maggior parte dei suoi fondi attraverso il patrocinio, la sponsorizzazione commerciale, gli eventi e le quote associative, ricevendo anche una piccola parte del finanziamento dal governo del Regno Unito.

Il new deal è anche un modo per dare più valore ai membri della comunità della moda britannica che operano al di fuori del tradizionale ecosistema della fashion week, ha sottolineato Phair. 

Venrex ha già un ampio portafoglio di partecipazioni legate al settore, inclusi i marchi Me+Em e Aday e la fashion tech Lyst. L'azienda ha anche investito in Orlebar Brown, sinonimo di uno swimwear luxury britannico, acquisito da Chanel nel 2018, e nel beauty firmato Charlotte Tilbury, venduto a Puig nel 2020.

c.me.
stats