stati uniti

Beatrice B mette il turbo negli Usa e punta dritto ai department store

Il mercato americano si sta rivelando strategico per la crescita di Plissé, azienda di Piombino Dese (Padova) a capo dei brand di womenswear Beatrice B e Sfizio. Per il 2016 l'incremento degli ordini è stato pari al 25%, per un volume d'affari annuo compreso fra 3 e 3,5 milioni di dollari. Prossimo step, l'ingresso nei department store.

 

Con una rete di 200 multimarca clienti in Nord America e oltre 22mila pezzi venduti lo scorso anno, Plissé ha trovato terreno fertile negli States, dove nel 2013 ha creato la società Plissé Usa, con sede a Los Angeles, per gestire al meglio il business.

 

Con una progressiva penetrazione del mercato, alimentata anche dalla partecipazione a numerose fiere d'oltreoceano, ora l'impresa fondata nel 1988 da Morena Bragagnolo e Paolo Mason guarda ai prossimi obiettivi: la distribuzione nei department store e il potenziamento della collaborazione con le agenzie della East Coast, per diffondere la presenza delle collezioni sul territorio in maniera capillare.

 

Plissé, che nel 2015 ha toccato quota 17 milioni di euro di fatturato (+15%), prevede di raggiungere i 20 milioni di euro nel 2016, grazie a un incremento degli ordini per la primavera-estate 2016 che si è attestato intorno al +25% per l'Italia e al +22% per i Paesi esteri.

 

Un mercato, quello oltrefrontiera, sempre più importante per la realtà padovana: oltre che negli Stati Uniti, Plissé è presente in Russia, Cina, Giappone, Spagna e Germania.

 

Complessivamente, il network wholesale comprende 1.300 punti vendita, di cui 800 nel mercato domestico.

 

stats