Stop alle indiscrezioni

Il deal Blumarine-Liu Jo salta

Dopo le voci che davano per imminente la possibile acquisizione di Blumarine da parte di Liu Jo, Gianguido Tarabini, ceo del gruppo Blufin, pone fine ai rumor: «Nonostante l’interesse manifestato in diverse occasioni verso partnership volte alla creazione di sinergie strategiche, mirate a cogliere tutte le opportunità del mercato e a rispondere alle sue sfide, al termine di un trasparente e approfondito confronto si è concordato di non concretizzare i progetti in discussione».

 

Da tempo circolavano indiscrezioni a proposito dell'interesse di Liu Jo nei confronti di Blumarine. Lo scorso aprile sembrava che le trattative fossere in fase di due diligence e che il deal fosse vicino, ma la dichiarazione ufficiale del ceo di Blumarine pone fine a ogni speculazione. Almeno per il momento.

 

«Per il futuro di Blufin - spiega l'imprenditore, a capo di una realtà da 70 milioni di euro di fatturato - ci stiamo concentrando su progetti di assoluto rilievo, come lo sviluppo della nuova linea Be Blumarine, collaborazioni ambiziose, rinnovi e ampliamenti di licenze importanti, come pure nuovi accordi di partnership che possano dare ulteriore slancio ai nostri brand, che da oltre 40 anni rimangono un fiore all’occhiello della moda italiana».

c.me.
stats