strategie

Beatrice B accelera all'estero, dagli Usa alla Russia

Plissé, azienda veneta a capo dei marchi di womenswear Beatrice B e Sfizio, conquista altre tappe importanti nel suo processo di internazionalizzazione e stringe nuove alleanze commerciali in Europa, Stati Uniti e Russia.

 

Fondata 25 anni fa da Paolo Mason e Morena Bragagnolo, Plissé vanta oggi una diffusione internazionale, confermata dalla presenza dei brand in un migliaio di multimarca in Italia e oltre 1.300 nel mondo: un assetto distributivo pronto a trasformarsi, grazie alle ultime partnership messe a segno dall'azienda in alcuni mercati-chiave come Usa ed ex Unione Sovietica.

 

Per quanto riguarda il brand ammiraglio Beatrice B, negli States l'obiettivo è di riuscire ad aumentare la visibilità del marchio e conquistare un'altra fetta di clienti, attraverso la partecipazione alle fiere di Los Angeles, Las Vegas, Dallas e New York, e al dialogo con la showroom newyorchese M5, di base a Soho. Nuove opportunità si profilano anche per Sfizio, che ha avviato una nuova collaborazione con la società di distribuzione Ftl Moda, di stanza sempre nella Grande Mela.

 

In ambito europeo il focus per Beatrice B è soprattutto sulla Francia, che d'ora in avanti sarà presidiata attraverso la presenza della label alla fiera Who's Next e al nuovo accordo sottoscritto con l'agenzia Berraca Ginger.

 

Quanto alla Russia, un Paese che sta tornando ad attirare gli investimenti dei brand made in Italy, Plissé ha confermato l'interesse verso questo mercato con l'ampliamento della storica showroom situata nel centro di Mosca e l'organizzazione di due sfilate dedicate a Beatrice B in occasione del salone Cpm.

 

Per supportare lo sviluppo internazionale dei due brand in-house, Plissé ha anche ampliato gli spazi esterni della propria sede di Piombino Dese (Padova), con l'integrazione di showroom, reparto commerciale e ufficio stile, e investendo in nuove risorse.

 

stats