strategie

Birkenstock rompe con Amazon: «Non ci tutela dai falsi»

Il marchio tedesco di calzature Binkestock non avrà più relazioni commerciali con il colosso dell'online Amazon. Alla base del divorzio il venir meno di un rapporto di fiducia, «per le ripetute vendite di prodotti contraffatti sulla piattaforma».

 

In un comunicato, il brand di footwear precisa le ragioni che lo hanno portato a sciogliere i rapporti con l'e-tailer anche per le consegne in Europa, dopo aver già interrotto quelle negli Usa per gli stessi motivi all'inizio del 2017: «A oggi - spiega l'azienda - nessuna dichiarazione vincolante è stata fatta per evitare che prodotti contraffatti venissero messi in vendita. Anzi, negli ultimi mesi si sono verificate violazioni legali di diversa natura che Amazon non è riuscita a prevenire».

 

Da qui la risoluzione drastica di divorziare dal big dell'e-commerce, una decisione che riguarderà l'intera gamma dei prodotti Birkenstock, con effetto dal primo gennaio 2018: «In tale data - sottolinea l'azienda tedesca - Birkenstock interromperà completamente le consegne dirette fornite dalla filiale europea con sede in Lussemburgo del rivenditore online statunitense».

 

stats