strategie

Clessidra in trattative per vendere Buccellati

Clessidra pronto a cedere Buccellati. Il fondo di private equity sarebbe in trattative con alcuni potenziali investitori, tra cui Richemont, per vendere la maison dei gioielli, di cui aveva rilevato il 67% nel 2013. Intanto riapre i battenti con il nuovo concept la boutique milanese del marchio.

 

«Ciò che sta facendo Clessidra è quello che fa normalmente un fondo - ha dichiarato a wwd.com Gianluca Brozzetti, alla guida di Buccellati dal 2014 -. E posso dire che a essere interessati alla griffe sono in molti».

 

Buccellati ha chiuso il 2015 a quota 41 milioni di euro, in crescita del 20% sull'anno precedente, e in questo momento nel mirino ha Middle e Far East: «Stiamo aprendo un corner a Doha con il nostro partner Ali Bin - ha precisato al magazine Usa il ceo del brand - e siamo alla ricerca di nuove location tra la Cina e l'Asia».

 

Novità in ambito distributivo ci sono anche in Italia, dove il marchio ha riaperto le porte della sua boutique milanese di via Montenapoleone 23 (nella foto): gli spazi sono stati rinnovati secondo il nuovo concept firmato dallo Studio Vudafieri Saverino Partners, che da circa un anno è stato applicato ai negozi di Parigi, New York, Bal Harbour e Chicago, oltre che ai diversi corner e shop-in-shop inaugurati presso Galeries Lafayette a Parigi, Neiman Marcus a Palm Beach, Gump's a San Francisco, Hong Kong e Seoul.  

 

All'interno del monomarca sono presenti tutte le linee di gioielleria, argenteria e orologeria del brand, fra cui la collezione "Opera" in tutte le sue varianti, la  "Blossoms", i cui modelli verranno rilanciati all'inizio dell'estate 2016, e "Caviar", reduce dalla variante "Venini for Buccellati", presentata durante il Salone del Mobile.

 

stats