strategie

Hanes Italy: Lovable marcia dritto verso i 200 monomarca e sbarca nell'e-commerce

Brand ammiraglio di Hanes Italy (HanesBrands) e con un fatturato in aumento del 32% negli ultimi tre anni, Lovable si prepara a una nuova fase di crescita, in un'ottica multichannel. Obiettivo: raggiungere quota 200 monomarca e inaugurare l'e-shop.

 

Francesco Burei, alla guida di Hanes Italy dal 2013, ha illustrato a fashionmagazine.it i nuovi progetti relativi a un marchio iconico dell'intimo che negli ultimi anni ha progressivamente ampliato verticalmente l'offerta, fino a comprendere homewear e pigiami, beachwear, collant, calze e maglieria, allargando parallelamente la propria base di consumatori con l'introduzione delle linee Lovable Man e Lovable EasyStyle, dedicata al pubblico delle Millennial.

 

«Nato nel 1962, Lovable - evidenzia Burei - ha contribuito in maniera significativa a innovare l'industria dell'intimo con una media di quattro lanci di nuovi prodotti all'anno e l'immissione sul mercato di articoli rivoluzionari, risultato di una ricerca continua. Pensiamo a Lovable Ring, il primo reggiseno senza ferretto, o a Essential, privo di cuciture sulle coppe o a Tonic Lift (lanciato nel 2014, ndr), capace di rassodare la pelle del seno grazie alle tecnologia tessile Activ'Skin».

 

Un'expertise attenta a coniugare vestibilità con tendenze moda, che nel giro di circa 50 anni ha permesso al brand di fidelizzare un network di 6mila negozi multimarca in tutta Italia, con una presenza anche in department store come La Rinascente, Coin e Ovs, e di trasformarsi in un'insegna che oggi è sinonimo di 133 monobrand, 78 diretti e 55 in franchising.

 

Una filosofia multicanale che disegnerà anche le coordinate del futuro, come anticipa il manager: «Pensiamo di avere ancora spazio per crescere, tanto che sul fronte retail puntiamo a raggiungere, entro i prossimi tre anni, i 200 negozi monomarca, spingendo in particolare sulla formula in franchising».

 

In questo sviluppo in chiave multichannel, che ha portato ricavi per circa 100 milioni di euro, un ruolo da protagonista sarà recitato dal côté online, che entro la fine del 2017 si concretizzerà nel lancio di un e-store Lovable: «Un canale che si integrerà in maniera sinergica con gli altri format di vendita», assicura Burei, e che sarà coadiuvato dal dialogo instaurato con le consumatrici più digital sui principali social network.

 

Proprio il modello distributivo articolato su più canali e la capillarità della struttura distributiva «hanno portato Hanes Italy - aggiunge l'a.d. - a essere il player dell'intimo che meglio conosce il mercato italiano, dove è presente anche con i marchi Playtex, Wonderbra e Fila».

 

Con sede a Bergamo e 400 dipendenti, Hanes Italy fa parte di HanesBrands, colosso americano attivo nel settore del basic apparel, con in portafoglio un centinaio di marchi, tra cui Hanes, Champion, Playtex, Dim, Wonderbra e, ultimo arrivato, Bonds. Quotato al Nyse, conta circa 70mila dipendenti in oltre 40 Paesi e un fatturato annuo di circa 6 miliardi di dollari.

 

stats