strategie

Harmont & Blaine: + 9% nei primi otto mesi del 2014. Focus sul retail in Turchia

Harmont & Blaine archivia i primi otto mesi dell'anno con un fatturato di 53,5 milioni di euro, in aumento del 9% rispetto al 2013. Procede nel frattempo l'espansione retail, che si concentra in particolare sull'Europa dell'Est e sulla Turchia con nuovi opening in vista.

 

Da gennaio ad agosto 2014 sono state positive soprattutto le performance del retail diretto, che ha messo a segno un +16,7%, con il solo mese di luglio in progresso del 20,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

 

Continua l'avanzata nei mercati internazionali, in primis nell'Europa dell'Est, dove nel corso dell’estate sono state inaugurate le boutique di Baku, Bucarest e il terzo store a Mosca, presso l’Atrium Mall: un negozio, quest'ultimo, che si aggiunge a quelli aperti in Kuznetsky Most ad aprile e nel Crocus City a maggio (nella foto).

 

Nei prossimi mesi l'attenzione di Harmont & Blaine si focalizzerà sulla Turchia, dove l'azienda può contare su un monomarca a Istanbul. L'obiettivo è di aprire altre 4-5 boutique entro la fine del 2015.

 

Imminenti le inaugurazioni di Almaty in Kazakistan e della seconda vetrina a Casablanca, in Marocco.

 

Sul fronte societario, Harmont & Blaine continua a portare avanti le attività per l’ingresso del fondo Clessidra nel capitale dell’azienda dopo il signing dello scorso 30 luglio e il via libera dell’Antitrust dello scorso 25 agosto.

 

stats