strategie

Koralline: retail ed e-commerce le leve per crescere

Nato nel 2005, il womenswear Koralline punta su retail e online per raggiungere l'obiettivo prefissato di un +30% di fatturato nel 2016. Dopo l'opening di Prato, città natale del brand, il marchio è stato impegnato nel lancio del proprio e-shop e ora si prepara ad altre tre aperture.

 

«Viste le ottime performance registrate nel 2015 (2 milioni di euro il giro d'affari, ndr), prevediamo di mettere a segno un aumento del 30% nell'anno in corso», spiega Andrea Tutolo, direttore commerciale di Koralline.

 

Gli asset su cui puntare sono in primis i negozi monomarca e l'online: dopo l'inaugurazione, lo scorso novembre, del primo negozio nel centro storico di Prato, a breve sarà la volta di altre tre città del Nord Italia: Firenze, Milano e Bologna.

 

Contemporaneamente le energie saranno convogliate anche sull'e-store, shop.koralline.it, lanciato il 10 aprile: un progetto che «fin dal primo giorno ha avuto feedback molto positivi, anche grazie alla collaborazione con alcune blogger importanti».

 

Attualmente Koralline, oltre che con un proprio network retail, è attivo nel canale wholesale, con 1.200 punti vendita clienti tra Italia e resto d'Europa.

 

stats